MARIUCCIA STRETTI

Mariuccia Stretti, nata a Tellaro nel 1955, ha studiato al Liceo Artistico di Carrara: successivamente ha frequentato l’Accademia di Belle Arti, sempre a Carrara, presso la quale si è diplomata nel 1977.
Terminati gli studi artistici, ha lavorato nel mondo del design e della grafica pubblicitaria: i fattori creativi, stilistici, estetici e professionali hanno contaminato la sua pittura e hanno guidato la sua ricerca espressiva intensa e continua.
Adopera varie tecniche, dipingendo su carta, seta, tela, ama stilizzare l’immagine, cercando di offrirne l’emblema, rendendo le immagini stilistiche di immeditata lettura, pittrice contemporanea che pensa e guarda al futuro.
Dal 1978 al 1986 frequenta scuole e corsi di specializzazione artistica, restauro, serigrafia, calcografia, fotografia, batik su seta.
Dal 1971 al 1987 partecipa a concorsi e mostre d’ arte, temporanee e permanenti , fra cui numerose esposizioni collettive e personali di pittura in Italia e all’ Estero.
Nel 1987 si trasferisce a Milano, dove vive e lavora, svolge incarichi di decorazione e design presso privati, e inizia la sua collaborazione con la Galleria Artecultura di Milano, ha partecipato a numerose iniziative di carattere artistico – culturale, con possibilità di confronto libero, senza influenza di quanto avviene nell’arte contemporanea.
I frequenti viaggi all’estero, principalmente nei paesi del Sud America e Asia, hanno inciso nella sua pittura, hanno arricchito la sua fantasia emotiva e visiva, hanno arricchito i suoi colori di una luce più intensa e viva.


Dall’antica chiesetta di San Giorgio FINO A Milano e alle torri di New York “LERICI – Da Lerici a Milano e New York.
E’ nata a Lerici la pittrice Mariuccia Stretti ma la vita l’ha portata a vivere a Milano e girare il mondo, sino a giungere a New York con le sue mostre di quadri.
A Milano ha portato con sè i colori, i profumi, le immagini del suo paese e ha incantato i galleristi con le sue pitture originalissime che adoperano tecniche diverse e si esprimono su materie diverse carta, tela, seta, ma che hanno come tema portante quasi sempre il mare di Lerici con tante vele al vento, i gabbiani, il sole, con le casette di Tellaro e l’antica chiesetta di San Giorgio, simboli di un modo diverso di vivere.
E attraverso queste immagini di colore ( il nero, il rosso, il rosa, il blu, il cenerino, l’azzurro) la Stretti ha fatto conoscere e amare la Liguria e il suo mare a Milano a tante persone che seguono l’incanto dei suoi quadri, che manifestano una chiara leggibilità visiva, oltre che una limpidezza di struttura sono venute a Tellaro per conoscere la magia di questo piccolo borgo.
E’ possibile vedere i dipinti di Mariuccia Stretti ogni sera a Tellaro, dalle ore 21.30 alle 24. A quell’ora la sua casa, in piazzetta Figoli si illumina e si apre per i villeggianti che possono visitare, insieme alla mostra, prevista sino al 24 agosto, una delle case più caratteristiche della vecchia Tellaro.”. La Nazione La Spezia – 2003

CONTATTO: T. 3663941325 - mariuccia.stretti@gmail.com